arredo bagno Milano

Quando ci si trova a dover rinnovare l’arredo bagno Milano della propria abitazione, è utile fare alcune valutazioni prima di decidere gli elementi da inserire nel proprio progetto. Se non si hanno le competenze necessarie, è sempre meglio affidarsi ad un arredatore professionista che saprà consigliarci al meglio.

Per la scelta dei mobili e degli accessori del bagno, basarsi solo sul budget che si ha a disposizione non è l’idea più indicata; al di là dei gusti personali e dei trend del momento, infatti, è bene concentrarsi anche sulla funzionalità, un aspetto essenziale per l’arredamento di questo ambiente della casa.

Arredo bagno Milano: definire il ruolo di questo ambiente

Prima di qualunque acquisto, è bene concentrarsi sul ruolo che si attribuisce all’ambiente: un bagno collocato in una stanza padronale avrà caratteristiche diverse rispetto a un bagno per gli ospiti, così come importante è anche la presenza eventuale di un antibagno. Per trovare i mobili e gli accessori per l’arredo bagno Milano più in linea con le proprie necessità, è opportuno fare riferimento alla sua capacità di contenere i medicinali, gli asciugamani, i prodotti di bellezza, i cosmetici, gli articoli per la pulizia della casa, e così via.

Quando si ha a che fare con un bagno unico o con un locale di dimensioni ridotte, il consiglio è quello di optare per una soluzione estendibile e componibile, dove gli oggetti che vengono usati più spesso siano destinati a piani di appoggio, mensole e cassetti. Un approccio differente è richiesto per i bagni che potrebbero essere definiti di rappresentanza, dove ci si può accontentare di top in marmo, composizioni con un aspetto più essenziale e qualche finitura di pregio.

Arredo bagno Milano: il mobile sospeso

Specialmente nelle case che propongono uno stile più moderno, il mobile bagno sospeso è ormai una costante. Non è detto, però, che vi si possa far riferimento unicamente in un appartamento dagli arredi contemporanei. L’importante è che tutti gli elementi siano assicurati a una parete portante, mentre l’impiego di una barra metallica può fornire un sostegno ulteriore rispetto a quello che già viene messo a disposizione dai tasselli.

L’illuminazione bagno Milano

Tra i fattori che devono essere presi in considerazione nell’arredo bagno Milano c’è l’illuminazione: il mobile bagno stesso può essere sfruttato come un elemento in grado di aumentare la luminosità del locale. Ciò è possibile in tutte le occasioni in cui si ha a che fare con un bagno molto piccolo o, comunque, con un vano che è poco luminoso.

Ecco, quindi, che vale la pena di valutare il ricorso a mobili con luci integrate, che possono essere dotate di dimmer o direzionabili, così che l’illuminazione possa essere adattata a seconda delle necessità. Le ante a specchio e quelle scorrevoli con finiture lucide sono due ulteriori soluzioni che possono essere previste per aumentare la luminosità.

Arredo bagno Milano: l’organizzazione

La stessa configurazione del bagno – che può essere più o meno stretto, con finestre o senza, e così via – incide sul modo in cui lo si deve arredare. Se non si hanno vincoli particolari imposti dalla metratura, per esempio, si può pensare di affiancare alla doccia una vasca da bagno. In caso contrario, c’è bisogno soprattutto di modelli di mobili compatti, con una superficie specchiante.

Per gli ambienti piccoli occorrono tante mensole espositive, che permettono di sfruttare lo spazio anche in verticale. Una soluzione alternativa è rappresentata dall’arredamento diffuso, vale a dire distribuito in tutto il vano: i piani di appoggio e i moduli appesi possono essere integrati con un mobile scarpiera o con dei cassettoni. Qualunque sia la decisione che si adotta, quello che conta è che si punti su un criterio coerente e omogeneo.

Attualizzare un mobile antico

Infine, un’ultima idea da non sottovalutare è quella che prevede di modernizzare un mobile antico, per renderlo attuale: a tale scopo c’è bisogno di creatività e immaginazione, per far sì che il bagno acquisisca la personalità che gli spetta. Le panche, le madie e le consolle sono tutti elementi che si prestano a un riuso creativo e che possono trasformarsi in protagonisti dell’arredamento, ma lo stesso si può dire per gli stucchi, per le cornici decorative e per i pavimenti preziosi.